Categories

Iscrizione alla newsletter

We are in Social

Il 26 marzo 2015 la sesta giornata nazionale per la sicurezza nei cantieri

Torna anche quest’anno la “SESTA GIORNATA NAZIONALE PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI” che verrà celebrata giovedì 26 marzo 2015 presso l’Acquario Romano, sede dell’Ordine degli architetti di Roma, in piazza Manfredo Fanti 47.

FEDERARCHITETTI vuole quindi continuare la campagna di sensibilizzazione già avviato in occasione delle precedenti edizioni delle Giornate della sicurezza, per promuovere e sviluppare capillarmente una vera e propria “cultura della sicurezza”, affinché essa diventi un patrimonio condiviso.

La “SESTA Giornata Nazionale per la Sicurezza nei cantieri”, che segue le precedenti cinque edizioni celebrate con successo il 26/02/2010, il 01/04/2011, il 30 marzo 2012, il 12 aprile 2013 e il 27 marzo 2014, e che, sempre più accresciuta di significati e di contenuti, verrà celebrata il 26 marzo 2015 a Roma e , in contemporanea, in ben dieci città italiane.

Il tema proposto è “RISCHINCANTIERE“, per dare consapevolezza dei rischi di incolumità per le figure a qualsiasi titolo coinvolte nel processo edilizio, e per favorire la prevenzione attraverso un’adeguata azione di formazione e informazione.

La Giornata sarà quindi articolata in una sessione mattutina, di carattere prevalentemente tecnico-formativo, e in una sessione pomeridiana riservata a rappresentanti del mondo della Politica e delle Istituzioni ai quali il nostro Sindacato intende segnalare criticità e proposte.

»» Presentazione dell’Evento
»» Programma della Giornata



  • arch salvatore SORBELLO ha detto:
    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    RICHIESTA ISCRIZIONE ALLA GIORNATA SULLA SICUREZZA A CATANIA .

  • Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    […] Sito di Federarchitetti […]

  • Djole ha detto:
    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    The farthest you can go back on this blog is April, 2005. You staretd earlier than that, didn’t you? That doesn’t look like your first post. Is there any way to go back to the very beginning or is it a blogger limitation?

  • Jit ha detto:
    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    Paolo Falcone scrive:Caro Mario,ai tempi che oizrnagzavo mostre ai Cantieri per esempio con la mostra dei Kabakov e Shobha in contemporanea, 35.000 spettatori erano numeri importantissimi nello scenario nazionale. E non parlo di mille anni fa.Oggi appena organizzo una mostra in spazi diversi dai Cantieri, dalla Fondazione Sambuca, a Riso, ecc il pubblico ha continuato a seguire numerosissimo, migliaia e migliaia di spettatori curiosi, attenti e molto esigenti Quando l’offerta esiste, quando un progetto si realizza al meglio, per la mia esperienza, un fiume di gente accorre e si scatenano anche dibattiti e di opinioni molto fertili per il confronto.Ma sono sempre state scelte culturali rigorose e di qualite0, confermato anche dalla grande attenzione della critica, della stampa nazionale ed internazionale, compreso il tuo giornale che ne ha dedicato pagine e pagine dal Venerdec, al nazionale al locale che tu conosci bene!!!Il pubblico e8 mancato ma . che cosa e8 stato offerto dal Comune di Palermo???? Mi dite una mostra prodotta con il marchio Citte0 di Palermo negli ultimi anni di un certo tipo???La politica culturale della citte0 dov’e8??? cosa fa l’Assessore alla Cultura?? Il Comune ha abdicato da tempo al ruolo che gli compete, fatto da scelte scellerate demandate ad altri. E l’affair D’Averio ne rappresenta un epigono vergognoso.Si Mario, un progetto di qualite0 ed organico credo invece che sia la nostra grande sfida del futuro di Palermo. Ed i Cantieri SONO la struttura su cui puntare Una sfida che rappresenta una delle principali delle azioni per una citte0 che sappia competere nello scenario internazionale. Abbiamo tutto: il bellissimo territorio, oggi le infrastrutture rispetto al passato esistono e sono molte e di grande qualite0 potenziale. Ma non sono organizzate, anzi sono sulla via dell’abbandono, negate dall’interesse della politica e delle istituzioni cittadine apparentemente latitanti. Abbiamo le risorse: e non sono mai mancate anzi Fiumi di denari mai indirizzati. Pensiamo alla quantite0 di risorse non intercettate sui Cantieri nei fondi Po-Fers 2007-2013, che avevano la capacite0 (e ne hanno ancora per alcune determinate misure )che ne avrebbero non solo completato i padiglioni, ma anche finanziato i programmi culturali, sostenuta la comunicazione. Capitoli con milioni e milioni di euro (32 milioni solo per l’arte contemporanea) che nessuno ha avuto la briga quanto meno di provare a partecipare. I Fondi ARCUS persi la scorsa stagione e8 un’altra metafora e potremmo fare un lungo elenco di occasioni non sfruttate.Quindi Mario si, i viali dei Cantieri posso riempirsi di nuovo. Basta volerlo e farlo molto bene!!!!

  • Thiago ha detto:
    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    Francesco Giambrone scrive:Caro Mario, sui vuoti nei tretai ufficiali dovrebbero interrogarsi per primi coloro che hanno la responsabilite0 di gestire quei tretai. Perche9 se i tretai sono vuoti non e8 certo perche9 il pubblico non e8 pif9 interessato alla musica, alla prosa, alla danza, ma e8 diretta conseguenza della qualite0 delle programmazioni e della mancanza di un serio progetto culturale condiviso con il pubblico e con la citte0. Dove c’e8 il progetto e dove c’e8 la qualite0 il pubblico (lo sai bene anche tu) non manca. A Palermo come in altri luoghi. Per rispondere alla tua domanda, io sono convinto che,a anche oggi, esiste un pubblico da Cantieri . A parte il fatto che credo che tutti si debba riflettere sul fatto che i Cantieri sono una straordinaria occasione per la citte0 non solo come luogo di spettacolo.

  • Eita ha detto:
    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    Alisa Chshmarityan:Spasibo bolshoye ptvesraditelyu Loriyskoy oblasti v Belorussii Saaku Antanesyanu za podderjku i tyepliy ptiyem v Minske.Tak je xochu poblagodarit vitebskix armyan, kotorie dali nam pochuvstvovat,chto za nami Rodina!!!

  • Sarah ha detto:
    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    scrive:Non sare0 un esempio smiifcfenteuente rappresentativo, ma nel corso delle nostre quattro serate della rassegna Cinemunnizza al Piccolo Teatro Patafisico (uno spazio abbastanza nuovo e molto piccolo), proiettando film di qualite0 in lingua originale con sottotitoli (cosa che ancora a molti pare un tabf9, dalle nostre parti), abbiamo avuto ogni sera tra i 50 e i 60 spettatori paganti. Non sare0 un esempio rappresentativo ma e8 assai confortante. Non e8 la domanda che manca; e8 la qualite0 dell’offerta, e le condizioni perche9 gli operatori siano messi in grado di programmare all’altezza delle loro idee e delle aspettative dei cittadini.

Leave a Reply







Popular Posts

SANZIONI PER IL DIRETTORE DEI LAVORI E PER IL COLLAUDATORE CON IL NUOVO DECRETO LEGISLATIVO SUI PRODOTTI DI COSTRUZIONE
20 agosto 2017
Eventi
SANZIONI PER IL DIRETTORE DEI LAVORI E PER IL COLLAUDATORE CON IL NUOVO DECRETO LEGISLATIVO SUI PRODOTTI DI COSTRUZIONE
DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE NUOVA GUIDA FISCALE PER GLI ECOBONUS
17 settembre 2017
Eventi
DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE NUOVA GUIDA FISCALE PER GLI ECOBONUS
IN G.U. LA RIPARTIZIONE DEI FONDI PER L’ADEGUAMENTO STRUTTURALE ED ANTISISMICO DELLE SCUOLE
17 settembre 2017
Eventi
IN G.U. LA RIPARTIZIONE DEI FONDI PER L’ADEGUAMENTO STRUTTURALE ED ANTISISMICO DELLE SCUOLE
DAL MIT IL PROGRAMMA DI RECUPERO DEGLI ALLOGGI RESIDENZIALI PUBBLICI
11 settembre 2017
Eventi
DAL MIT IL PROGRAMMA DI RECUPERO DEGLI ALLOGGI RESIDENZIALI PUBBLICI
PUBBLICATA LA GUIDA INAIL “SICUREZZA… AL PASSO COI TEMPI”
11 settembre 2017
Eventi
PUBBLICATA LA GUIDA INAIL “SICUREZZA… AL PASSO COI TEMPI”
DAL 1° OTTOBRE OBBLIGATORIO UTILIZZARE IL DOCFA 4.00.4 PER GLI ACCATASTAMENTI
11 settembre 2017
Eventi
DAL 1° OTTOBRE OBBLIGATORIO UTILIZZARE IL DOCFA 4.00.4 PER GLI ACCATASTAMENTI
PRESENTATO DALL’INAIL IL RAPPORTO SULL’ANDAMENTO DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELL’ANNO 2016
03 settembre 2017
Eventi
PRESENTATO DALL’INAIL IL RAPPORTO SULL’ANDAMENTO DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELL’ANNO 2016
APPROVATE LE NUOVE NORME TECNICHE PER LA PREVENZIONE INCENDI NELLE SCUOLE
03 settembre 2017
Eventi
APPROVATE LE NUOVE NORME TECNICHE PER LA PREVENZIONE INCENDI NELLE SCUOLE
I LAVORI PRIVATI ALL’INTERNO DI UN CONDOMINIO: ADEMPIMENTI PREVENTIVI
03 settembre 2017
Eventi
I LAVORI PRIVATI ALL’INTERNO DI UN CONDOMINIO: ADEMPIMENTI PREVENTIVI
TERREMOTO ISCHIA: URGENTE METTERE IN SICUREZZA IL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE
27 agosto 2017
Eventi
TERREMOTO ISCHIA: URGENTE METTERE IN SICUREZZA IL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE
EDILIZIA SCOLASTICA: PUBBLICATO BANDO PON DA 350 MILIONI DI EURO PER LE REGIONI DEL SUD
27 agosto 2017
Eventi
EDILIZIA SCOLASTICA: PUBBLICATO BANDO PON DA 350 MILIONI DI EURO PER LE REGIONI DEL SUD
I LAVORI PRIVATI ALL’INTERNO DEI CONDOMINI
22 agosto 2017
Eventi
I LAVORI PRIVATI ALL’INTERNO DEI CONDOMINI
SPESE DI PROGETTAZIONE: I COMUNI A RISCHIO SISMICO POSSONO CHIEDERE IL CONTRIBUTO ENTRO IL 15 SETTEMBRE
06 agosto 2017
Eventi
SPESE DI PROGETTAZIONE: I COMUNI A RISCHIO SISMICO POSSONO CHIEDERE IL CONTRIBUTO ENTRO IL 15 SETTEMBRE
SICUREZZA SISMICA: DISPONIBILI 120 MILIONI DI EURO PER LA DIAGNOSI DEGLI EDIFICI
23 luglio 2017
Eventi
SICUREZZA SISMICA: DISPONIBILI 120 MILIONI DI EURO PER LA DIAGNOSI DEGLI EDIFICI
AIUTACI AD AIUTARTI: ISCRIVITI O RINNOVA LA QUOTA DI ADESIONE A FEDERARCHITETTI
14 maggio 2017
Eventi
AIUTACI AD AIUTARTI: ISCRIVITI O RINNOVA LA QUOTA DI ADESIONE A FEDERARCHITETTI
Federarchitetti è pronta ad organizzare volontari architetti ed ingegneri da inviare nelle aree colpite dal sisma
24 agosto 2016
Eventi
Federarchitetti è pronta ad organizzare volontari architetti ed ingegneri da inviare nelle aree colpite dal sisma
FEDERARCHITETTI CHIEDE AL VERTICE INARCASSA LA RIAPERTURA DEI TERMINI PER  LA RATEIZZAZIONE CONGUAGLI
21 novembre 2016
Eventi
FEDERARCHITETTI CHIEDE AL VERTICE INARCASSA LA RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA RATEIZZAZIONE CONGUAGLI